Inter-Milan, Sarri: "Spalletti top, al Milan non sarei durato"

Il tecnico del Napoli, Maurizio Sarri
Il tecnico del Napoli, Maurizio Sarri
- 40691 letture

In un'intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport, il tecnico del Napoli tocca anche il tema "milanesi", passando dalla stima per il collega oggi sulla panca nerazzurra alla leggenda di Silvio Berlusconi. "Quanti meriti ha Luciano Spalletti nel rilancio dell’Inter?", si chiede Sarri. "È un allenatore top a livello europeo, ha dato entusiasmo e una solidità impressionante alla squadra in un mese e mezzo soltanto. Stanno tornando, sono stati competitivi da subito, era anche impensabile che l’Inter rimanesse fuori dai vertici per tanti anni".  Poi, passa al Milan. Maurizio Sarri ha mai pensato alla sliding door che avrebbe potuto condurlo alla panchina del Milan, se Berlusconi avesse ascoltato i consigli di Arrigo Sacchi? "Non sarei durato troppo, se è vero quello che ho letto sulle sue intercessioni nel lavoro dell'allenatore. Un presidente che si comporta così, difficilmente vince. Invece, lui ha vinto tantissimo, è stato un grande dirigente e, dunque, credo che quello che si dice di lui sia più leggenda che grande verità". Molti osservatori e tifosi lo vorrebbero sulla panchina della Nazionale al posto di Ventura, ma chissà che il cammino di questo tecnico straordinario non incroci prima quello di una delle due società di Milano.

Stefano Piazza