Inter, Candreva: "Vogliamo restare più in alto possibile"

Candreva è pronto per il Milan
Candreva è pronto per il Milan
- 32255 letture

Giornata di conferenza stampa per Antonio Candreva, tornato al Centro Sportivo Suning dopo la sosta per la Nazionale. Il derby di Milano è sempre più vicino: "Sono contento di aver fatto bene con la nostra Nazionale e sono tornato con grande entusiasmo e carica in vista della gara col Milan. Vogliamo fare un campionato importante e vincere questo derby può servire a tenere lontana una nostra diretta concorrente. Loro arrivano da qualche risultato negativo e saranno determinati ma noi non saremo da meno". Candreva dovrebbe essere un esperto di derby, visti i suoi trascorsi laziali: "Le stracittadine sono sempre gare uniche: sia a Roma, sia a Milano la settimana prima della partita si vive un'atmosfera molto particolare. L'anno scorso ho segnato due gol nei miei due primi derby qui a Milano ma abbiamo ottenuto due pareggi: questa volta voglio vincere, non importa chi segnerà". Candreva si è soffermato anche sull'ottimo avvio di stagione: "Abbiamo una buona classifica ma sappiamo che si può sempre migliorare ed è ciò che intendiamo fare, unendo vittorie e bel gioco. L'importante è dare sempre il massimo e uscire dal campo con la maglia sudata. Il mio ruolo in campo conta fino a un certo punto: Spalletti ci chiede tante cose diverse a livello tattico ma, ripeto, la cosa più importante ritengo sia l'approccio mentale e la disponibilità al sacrificio. Penso che siamo migliorati rispetto allo scorso anno, vogliamo restare il più in alto possibile". Inizia un mese molto impegnativo, per l'Inter: "Affronteremo una serie di gare difficili ma è normale sia così. Ora concentriamoci sulla prima partita contro il Milan, che è importante per noi e per i nostri tifosi, poi penseremo alla trasferta di Napoli. Siamo l'Inter e dobbiamo provare a vincere ogni gara, in ogni caso è sicuramente troppo presto per fare dei bilanci". C'è tempo per una battuta, in conclusione: "Meglio segnare un gol alla Juventus o al Milan? Si può sempre segnare a entrambe...".

Stefano Piazza